<div style="text-align: center;">&nbsp;</div>
Italia Centrale >

Toscana

Superficie vitata    57.675 ha.
Produzione totale  2.336.000 hl. (5,3% della produzione Italia)

Clima Tipicamente continentale nelle zone centrali collinari. Sulle coste prevalentemente mite con estati calde, venti marini e inverni non troppo rigidi e piovosi.

Terreni Le colline toscane presentano in generale terreni calcarei-argillosi. In particolare, nel Chianti e nel senese, troviamo i cosiddetti Galestro (una roccia lamellare a careattere argilloso) e Alberese (calcare bianco compatto). Sulla zona costiera i terreni sono invece ricchi di argille, sabbie e minerali.

Vitigni La Toscana è la terra del Sangiovese, che ricopre il 65% della superficie vitata della regione. I grandi rossi toscani sono quasi sempre espressione di questo grande vitigno italiano. Altre varietà a bacca rossa sono il Canaiolo Nero, la Malvasia Nera, il Ciliegiolo, il Colorino, l'Aleatico. Inoltre, grandi vitigni internazionali si esprimono ai massimi livelli: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syrah. L'uva a bacca bianca più diffusa è il Trebbiano Toscano. Altre varietà sono la Malvasia del Chianti, la Vernaccia di San Gimignano, il Vermentino, l'Ansonica e il Moscato Bianco.

DISTRETTI VINICOLI  
Chianti Il Chianti è uno dei vini italiani più conosciuti all'estero e con maggior storia. Fin dal XV secolo si parla di produzione in quest'area di vini da uve a bacca nera. Il Sangiovese, per almeno il 70%, è completato da vitigni rossi complementari autoctoni (Canaiolo, Colorino, Malvasia) o internazionali (Cabernet Sauvignon e Merlot). La produzione del Chianti si estende su un vasto territorio di più di 10.000 ettari suddivisi in ben 6 province e 7 sottozone (Colli Senesi, Rùfina, Colli Fiorentini, Montespertoli, Colli Aretini, Colline Pisane, Montalbano). L'area di produzione storica originale, il cosiddetto Chianti Classico è quella di 9 comuni dislocati tra Firenze e Siena.
Colline Fiorentine e Pratesi Anche in quest'area il Sangiovese costituisce l'ossatura (completato soprattutto da varietà internazionali) di grandi vini come il Carmignano, nell'area pratese. L'area di Pomino è una piccola enclave a vocazione francese, dove, insieme al Sangiovese, dominano varietà come Pinot Nero, Syrah, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Grigio. È un'area particolare, quasi "pedemontana" e i vigneti arrivano fino a 750 mt.
Colline Aretine Qui, nella zona di Cortona, insieme al Sangiovese, si esprimono benissimo il Syrah e il Merlot. Anche la Valdarno e la Valdichiana mostrano buoni risultati con varietà autoctone e internazionali. 
Colline Senesi Il senese è l'area dei nobili vini di Toscana, tutti dominati dal Sangiovese, in purezza, come nel Brunello di Montalcino, o in uvaggio, come nel Vino Nobile di Montepulciano. Tra i bianchi non possiamo dimenticare la Vernaccia di San Gimignano.
Costa Settentrionale Nell'area dei Colli Apuani il Sangiovese condivide la scena con i vermentini (bianco e nero). La Lucchesia ripropone il Sangiovese e il Merlot, spesso in purezza o insieme a varietà complementari. Interessanti i bianchi da Sauvignon, Vermentino, Sémillon, Pinot Grigio e Roussanne.
Costa Livornese e Pisana Qui, nella zona di Bolgheri, il taglio bordolese (Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot) è la risposta di qualità italiana ai vini di Bordeaux, ma con uno stile distintivo che diventa sempre più interessante. Oltre a Bolgheri, anche Val di Cornia e Suvereto ottengono grandi risultati sposando il Sangiovese alle varietà internazionali. L'entroterra (con le aree di San Torpè e Montescudaio) rimane in prevalenza più tradizionalmente ancorato al Sangiovese, al Trebbiano e al Vermentino. La viticoltura dell'Isola d'Elba si caratterizza invece, oltre che per il Sangiovese e per il Vermentino, per l'impiego dell'Aleatico (da cui si ottengono grandi passiti), dell'Ansonica e del Moscato. 
Maremma e Grossetano Qui, il Sangiovese, insieme alle altre varietà autoctone e internazionali, dà vita al Morellino di Scansano. I vitigni a bacca bianca di quest'area sono i tipici Trebbiano e Vermentino.


Sant'Ellero Toscana IGT 2014

Produttore: La Ginestra
Area: Italia Centrale , Toscana
Vino fresco e leggero, ottimo a tutto pasto. Altissima bevibilità altissima e aromi meravigliosamente floreali.
--
Bottiglia da : 0,75 l
Titolo Alcolometrico : 13 %
Varietà : Sangiovese

scheda prodotto

Chianti DOCG 2013

Produttore: La Ginestra
Area: Italia Centrale , Toscana
Colore rosso rubino. Aroma fruttato con note di frutti rossi. Gusto tridimensionale. Conquista la bocca in ogni sua parte, settore dopo settore. Coinvolgente. Acidità fresca e tannini prorompenti. Bevibilità altissima, tannini importanti e struttura robusta.
--
Bottiglia da : 0,75 l
Titolo Alcolometrico : 14 %
Varietà : Sangiovese, Cabernet Sauvignon

scheda prodotto
© Wine Project - P. IVA 08810530967 - Condizioni di vendita - Privacy - Cookie policy -